LEGGE REGIONALE n. 128/2001 - PIANO INTEGRATO DI AREA VALDINIEVOLE  -    P.I.A.

Accordo di rete 

Il Progetto 

Gli istituti in rete 

Scheda di Istituto 

Sito della rete per l'educazione multiculturale

 

MACROPROGETTO SULLA DISPERSIONE SCOLASTICA

UNA SCUOLA PER TUTTI

Accordo di rete

Premessa  all’accordo di rete - Anno scolastico 2005/06

L'analisi nel contesto educativo di tutti gli Istituti Scolastici del nostro territorio pone costantemente l'accento sul problema del "disagio scolastico" che si manifesta non solo nei casi eclatanti di svantaggio negli apprendimenti ma soprattutto attraverso la presenza di fasce sommerse, numericamente consistenti, di alunni "a rischio", che manifestano, fin dalla scuola dell'infanzia, bisogni formativi specifici sia a livello cognitivo che socio-affettivo e relazionale. Tale disagio aumenta in genere con il progredire del percorso scolastico, confermando in tal modo, i risultati a cui sono pervenute le più recenti scoperte sulle difficoltà scolastiche compiute sia un ambito nazionale che internazionale.   Nel contempo la ricerca scientifica dimostra, da un lato, che le difficoltà di apprendimento non rimosse con tempestività si strutturano e si aggravano nel corso della pre-adolescenza, e dall'altro, che le fasi evolutive collocabili tra i tre e i sette anni costituiscono momenti cruciali per lo sviluppo cognitivo e per la rimozione degli ostacoli. Le conquiste di apprendimento non sono infatti determinate dalla semplice maturazione biologica, ma necessitano di stimoli educativi adeguati.

Inoltre le trasformazioni in senso multietnico e pluriculturale che attraversano ormai da oltre un decennio la società italiana pongono alla scuola, come a tutte le altre istituzioni della società civile, nuove domande e problemi ai quali è necessario dare risposte efficaci, sia sul piano culturale che su quello didattico-formativo. L'educazione alla multiculturalità, nelle sue molteplici dimensioni, si prospetta indubbiamente come la risposta più adeguata rispetto alle modificazioni sociali del nostro paese ed ai bisogni di istruzione e formazione di ogni persona che ne derivano. L'accentuarsi delle situazioni di natura multiculturale e plurietnica può così tradursi in occasione di arricchimento e di maturazione in vista di una convivenza basata sulla cooperazione, sullo scambio e sull'accettazione delle diversità come valori e opportunità di crescita democratica.

Ogni scuola, in questa ottica è chiamata a diventare laboratorio di conoscenza reciproca e di convivenza ed a sostenere la formazione di persone che vivono e vivranno in una società "plurale". La costruzione di una nuova cittadinanza, basata sul dialogo e sul rispetto dell'altro, passa anche attraverso l'azione della scuola, impegnata a ridefinire la propria identità in chiave multiculturale.

Partendo da queste considerazioni condivise che inglobano nelle problematiche del disagio scolastico anche l'inserimento degli alunni stranieri, gli Istituti Scolastici di seguito elencati intendono realizzare in rete il progetto "Una scuola per tutti" finalizzato a

1) Realizzare in ciascun Istituto azioni mirate alla prevenzione del disagio e dell'insuccesso scolastico a partire dalia scuoia dell'infanzia;

2) Affrontare, anche con il supporto di esperti, le difficoltà relazionali c/o cognitive degli studenti;

3) Mettere a disposizione di genitori e insegnati professionalità esperte nei temi della relazione e della comunicazione con bambini ed adolescenti;

4)  Promuovere e diffondere la cultura dell'accoglienza come strumento per educare alla convivenza democratica

5) Favorire l'integrazione linguistica degli alunni stranieri

6) Supportare i docenti nei rapporti con gli alunni stranieri e con le famiglie

7) Utilizzare in modo più efficace le risorse umane e finanziarie, in particolare per quanto attiene la formazione dei docenti;

9) Coordinare l'attività dei vari istituti della Valdinievole al fine di una crescita complessiva del sistema scolastico a livello territoriale.

Per la realizzazione del progetto, per la acquisizione dei necessari finanziamenti e per una efficace gestione delle risorse professionali e finanziarie, si costituisce, ai sensi dell'art. 7 del Regolamento delle Istituzioni scolastiche, una rete tra i seguenti Istituti scolastici:

 

Il Progetto

Il progetto nasce dall'esigenza di continuare un percorso già intrapreso dalle scuole del territorio, mirante alla prevenzione del disagio scolastico e finalizzato, pertanto, all'integrazione degli alunni nelle realtà scolastico-educative e nell'ambiente.

Anche la problematica dell'inserimento degli alunni stranieri riguarda l'area del disagio e ci riporta più in generale alla tematica della dispersione scolastica.

FINALITA'

Il progetto PIA "Una scuola per tutti" attiverà interventi finalizzati al perseguimento delle seguenti azioni:

Azione 1 - Prevenzione contenimento del disagio e delle difficoltà scolastiche;

Azione 2 - Attività di natura multiculturale.

OBIETTIVI

Per le due azioni, saranno perseguiti i seguenti obiettivi:

 Ø   Favorire l'accoglienza e l'integrazione di tutti gli alunni nel rispetto dell'individualità di ciascuno;

Ø    Perseguire il successo scolastico attraverso l'offerta didattica di stimoli miranti allo sviluppo delle potenzialità individuali;

Ø   Garantire a tutti il conseguimento degli apprendimenti strumentali e funzionale essenziali;

Ø   Favorire l'espressione e l'accettazione delle diversità di espressione - comunicazione e di opinione;

Ø   Favorire l'instaurazione e il miglioramento del rapporto tra insegnanti - genitori - alunni;

Ø   Migliorare il livello di comunicazione interno ed esterno, anche attraverso incontri di formazione rivolti a genitori e docenti per approfondire tematiche educative;

Ø   Promuovere un dialogo culturale che, rafforzando la disponibilità alla convivenza con le diverse etnie ed identità e il rispetto verso tutti, favorisca l'integrazione scolastica anche attraverso percorsi di accoglienza, scambi reciproci, collaborazioni con Enti presenti sul territorio.

Gli istituti in rete 

A1 progetto PIA "Una scuola per tutti- aderiscono i seguenti Istituti della Valdinievole:  

Istituto Comprensivo con sede a Borgo a Buggiano (Capofila)

Istituto Comprensivo "G. Galileí" con sede a Pieve a Nievole

Istituto Comprensivo "Pasquini" con sede a Massa e Cozzile

Istituto Comprensivo "Don Milani" con sede a Ponte Buggianese

Istituto Comprensivo con sede a Lamporecchio

Istituto Comprensivo con sede a Larciano

1 ° Circolo Didattico con sede a Monsummano Terme

2° Circolo Didattico con sede a Monsummano Terme-Cintolese

1 ° Circolo Didattico con sede a Pescia

2° Circolo Didattico con sede a Pescia

Direzione Didattica Statale con sede a Montecatini Terme

Secondaria 1 ° grado "Giusti- Gramsci" Monsummano Terme

Secondaria 1 ° grado "Chini" Montecatini Terme

Secondaria 1° grado "L. Andreotti" Pescia

 

Modalità organizzative

E' stato stipulato un accordo di rete fra tutti gli Istituti, per una più efficace gestione delle risorse professionali e finanziarie.

Gli Istituti potranno organizzarsi in sottoreti sulla base delle azioni specifiche anche ai fini della valorizzazione di "buone pratiche" già in atto.

FINANZIAMENTI

Alla luce dei finanziamenti disponibili e delle modalità di distribuzione condivise, abbiamo previsto un costo complessivo di €. 85.000,00 di cui €. 59.500,00 a carico della Regione, €.8.500,00 a carico dei Comuni e €. 17.000,00 a carico delle scuole.

A consuntivo verrà fornito il rendiconto del progetto e delle spese.

Allegati:

Accordo di rete

Schede di progetto delle singole scuole

 

Scheda di istituto

Progetto sulla dispersione scolastica– scheda dell’Istituto “G. Galilei” Pieve a Nievole – referente Marisa Tognozzi

Macroaree Azioni
Azioni finalizzate alla prevenzione e al contenimento del disagio

1.      Galileo for education

-Individuazione precoce dei bisogni/potenzialità degli alunni attraverso uno screening iniziale(somministrazione di un protocollo a ciascun bambino)

-redazione, per ciascun alunno di un “profilo funzionale” sulla cui base programmare interventi mirati

-progettazione ed attuazione di percorsi finalizzati alla prevenzione, contenimento e rimozione delle difficoltà scolastiche (piano cognitivo e socio-relazionale)

- Formazione docenti e famiglie

Incontri di approfondimento su temi

- Sportello per docenti e genitori

Destinatari  delle azioni  164 alunni di Scuola dell’infanzia; 150 alunni di Scuola primaria classi 1° e 2°; 32 docenti obbligati alla formazione; 600 genitori

Eventuali soggetti/patners: Dott. G. Giuntoli , Dott.ssa J. Bickel e Dott.ssa Muratorio (equipe Galileo for education)

2.      ScoLeDi

-    Individuazione precoce delle difficoltà di letto-scrittura attraverso uno screening iniziale e finale

 -    Progettazione ed attuazione di percorsi finalizzati al contenimento e rimozione delle difficoltà specifiche di letto scrittura

- Formazione per docenti

- Sportello per docenti e genitori

Destinatari  delle azioni: 150 alunni di Scuola primaria classi 1° e 2°; 11 docenti obbligati alla formazione

Eventuali soggetti/patners: Dott. ssa M. Palatresi e Operatori AID Bologna

home Istituto "Galilei"